Turismo rurale

Il “Turismo rurale” Il turismo rurale1 è molto ampio nei contenuti racchiudendo in se il turismo natura, l’ecoturismo, l’agriturismo, il turismo d’avventura, il turismo enogastronomico per il quale è arduo avere delle statistiche precise. Il progetto nasce come strumento di selezione, gestione e integrazione di informazioni territoriali assai eterogenee. I dati raccolti in un webGIS2 sono stati raggruppati in dieci aree tematiche (risorse enogastronomiche, risorse naturali SIC, risorse naturali ZPS, risorse religiose, risorse culturali, fattorie didattiche, ceas, strutture ristorative, agenzie di viaggi e tour operator, eventi). La creazione di valore del presente lavoro deriva dall’aver raccolto e uniformato in un'unica piattaforma digitale tutti quei dati utili alla creazione del prodotto/territorio e dalla possibilità di renderli fruibili attraverso la sua integrazione in qualsiasi sito internet. In questo modo è stato possibile “disegnare” la nostra mappa inserendo elementi puntuali (segnaposto), elementi lineari (percorsi) ed elementi poligonali (aree), ad ognuno di questi elementi è stato associato un box informativo contenente la descrizione dell’elemento, le foto e video in modo da rendere la mappa digitale completa, interattiva e piacevole da navigare.


Turismo Rurale Basilicata http://www.enutritionmed.com/immagini/panoramica_lagonegro_di_ines_fernandez_CC_BY-NC-ND_2.0.jpg

Panoramica di Lagonegro di Inès  Fernandez CC BY-NC-ND 2.0


1 Secondo l’OCSE il turismo rurale dovrebbe essere localizzato nelle aree rurali; costruito sulle caratteristiche del mondo rurale fatto di imprese di piccole dimensioni, spazi aperti, caratterizzato dal contatto con la natura e il mondo naturale, con il patrimonio, la società e le pratiche tradizionali; tradizionale nell’aspetto, dovrebbe cioè crescere in modo graduale ed organico e connesso con le famiglie locali. Di solito dovrebbe essere controllato localmente e gestito in modo da assicurare il benessere dell’area per un lungo periodo; composto da differenti aspetti in modo da rappresentare il variegato modello costituito dall’ambiente rurale, l’economia rurale, la storia rurale e la ruralità stessa dell’area. In base a queste caratteristiche e ad altre definizioni come quella della Commissione Europea e quella di Lane possiamo affermare che il turismo rurale racchiude tutte quelle attività attuate nelle aree rurali. 2Un GIS è invece un sistema informativo computerizzato che permette l'acquisizione, la registrazione, l'analisi, la visualizzazione e la restituzione di informazioni derivanti da dati geografici (geo-riferiti). Secondo la definizione di Burrough (1986) "il GIS è composto da una serie di strumenti software per acquisire, memorizzare, estrarre, trasformare e visualizzare dati spaziali dal mondo reale". Trattasi quindi di un sistema informatico in grado di produrre, gestire e analizzare dati spaziali associando a ciascun elemento geografico una o più descrizioni alfanumeriche.